5 Marzo 2021

IL PENSIERO MEDITERRANEO

Rivista Culturale online

Arteserse a Lecce nel XVII secolo

di Stefania Carofalo

E la sera tutti a teatro: opere e passioni dei cittadini leccesi.

Sino al XVII secolo le rappresentazioni drammatiche e le cantate, si svolgevano nelle case, negli oratori oppure si costruivano in legno dei teatri provvisori.

Il Conte di Montuoro, amante dell’arte, era un finanziatore di commedie in musica e di lui scrive Francesco Antonio Piccinni nel libro Priorista, in riferimento al Carnevale del 1709:

fece  le commedie a musica e recitative e fece venire diverse canterine ed eunuchi da Napoli, tassando ogni ceto di persone et in Lecce concorsero molti titolati e forestieri della Provincia. Fra gli altri ci venne con sfarzosissimo treno la Contessa di Conversano ospite del preside.”

Nel 1758 nella chiesa di San Francesco da Paola, fu organizzata una cantata ad opera delle virtuose del canto e degli eunuchi provenienti da Napoli.

Chiesa Santa Maria degli Angeli (San Francesco di Paola)
Chiesa Santa Maria degli Angeli (San Francesco di Paola) foto dal web arte

L’opera

La compagnia, dopo l’esibizione, si fermò ancora in città per mettere in scena l’Arteserse di Pietro Metastasio (pseudonimo di Pietro Antonio Domenico Bonaventura Trapassi, 1698 – 1782).

Dipinto uomo del 1700 seduto con giacca rossa regge un libro appoggiato su tavolino
Pietro Matastasio (dal web biografieonline)

Artaserse è considerata un libretto d’opera seria scritta nel 1726 e musicata da Leonardo Vinci, (1696 – 1730) è andata in scena per la prima volta nel 1730 nel Teatro delle Dame a Roma.

Incisione del ritratto di Leonardo Vinci
Leonardo Vinci (immagine dal web calabriansmostfamous)

Opera fortunata che affronta il tema della fedeltà al potere e al tradimento, in ambito politico, e il tema della colpevolezza nei sentimenti d’amore e di amicizia.

Temi sempre attuali in ogni tempo.

Il teatro

Per l’occasione a Lecce si costruì un teatro nei magazzini del quartiere cittadino denominato Bombarde, dove allestirono palcoscenico, palchi e sedili in platea e per tutto il periodo carnevalesco, si esibì la compagnia teatrale con grande apprezzamento.

Teatro Paisiello. Interno Palcoscenico e palchi
Interno del teatro Paisiello (foto da internet puglidigitallibrary)

Quel teatro provvisorio in legno divenne il teatro Paisiello, tutt’ora luogo di raffinate rappresentazioni e fiore all’occhiello di una città sempre attenta agli eventi culturali e mondani.

Per chi fosse interessato a leggere il testo di Arteserse può farlo scaricando liberamente il pdf.

Fonti:

Francesco Antonio Piccinni, Priorista pag 73

Giuseppe De Simone, Lecce e i suoi monumenti: descritti ed illustrati. La città 1874 Lecce, Tipografia Campanella p. 74 – 75

Arteserse Video da Youtube

il Libretto dell’opera si può liberamente scaricare dal link

https://www.liberliber.it/mediateca/libri/m/metastasio/artaserse/pdf/artase_p.pdf