IL PENSIERO MEDITERRANEO

Incontri di Culture sulle sponde del mediterraneo – Rivista Culturale online

Cenerentola, una favola green

Di Stefania Carofalo

Tutto si ricicla. Proviamo a dare una seconda vita agli oggetti usa e getta… a pensarci bene mi torna in mente la struggente favola di Cenerentola.

La fatina ha trasformato una zucca in una bellissima carrozza, i topini in splendidi cavalli ( beh questo non è green ) e il suo vestito logoro e sporco, in un meraviglioso abito di seta, ai piedi apparvero le scarpette di cristallo. Ma nel nostro caso anche il vetro andrebbe bene.

Disegni colorati con la fatina di Cenerentola nell'atto di trasformare la zucca in carrozza sotto lo sguardo attento di Cenerentola e i topini
Cenerentola di Walt Disney foto da internet bonaparte

Grazie alla trasformazione e al riciclo dei materiali senza l’ausilio della fatina riusciamo a trasformare le bottiglie di plastica in tessuto di pile caldo e morbido, dalle lattine delle bibite prendono forma bicilette, dagli pneumatici, dei tappeti per le aree gioco all’aperto dei bambini e ancora dalla carta, altra carta e così anche per il vetro.

Eh si abbiamo una grande mente, usiamo la tecnologia per fare grandi cose e abbiamo il  vento  e il sole che utilizziamo per generare elettricità . Siamo così in gamba da rendere prezioso anche un rifiuto.

Trasformiamo tutto perché: da cosa nasce cosa. L’olio di frittura diventa sapone di Marsiglia, gli avanzi vegetali si trasformano in compost  delizioso per le piante.

E anche chi ha perso la fiducia in se stesso, può trasformare la sua energia e dare una svolta alla sua vita.

Siamo su questa Terra che amiamo perché ci dà da vivere, ci da l’aria da respirare, l’acqua per idratarci, frutta e verdura a volontà per nutrirci.

Continuiamo ad amare la Terra e ricicliamo per fare in modo che continui anche Lei ad amarci perché Lei, proprio come la nostra mamma, ci da tutto per vivere bene.  

Siamo alla vigilia delle festività natalizie e tra qualche giorno addobberemo il nostro alberello.

Interno sapa da pranzo e sagoma di albero attaccata sul muro con lucine accese
Albero di Natale sagoma su parete (foto da internet ladytonka)

Sicuramente ognuno di noi ha in casa delle vecchie decorazioni , magari un po’ rovinate e allora possiamo provare a rinnovare e personalizzare tutto quel che abbiamo.

Le vecchie palline possono essere rivestite con dei tessuti  ricavati dalle magliette, dai pantaloni che non usiamo più.

Chi ha dimestichezza a lavorare il filo con l’uncinetto può rendere davvero molto chic le palline,  chi invece preferisce il luccichio può utilizzare il glitter sopra un sottile strato di colla vinilica.

Riciclo di vecchie lampadine glitterate appese su rami dell'albero natalizio
Idea di riciclo di vecchie lampadine (foto da internet factorydirectcraft)

Se invece si vuole costruire un alberello diverso dal solito si possono utilizzare dei rametti e legarli insieme con lo spago, o sagomare un alberello su cartone  e applicare palline e riccioli di carta.

Quest’anno abbiamo del tempo da trascorrere a casa quindi perché non dare sfogo alla fantasia?

Ecco alcune idee e poi, sono sicura, farete un albero indimenticabile perché sarà il frutto della vostra fantasia.

18 ghirlande realizzate con materiali di recupero. Tappi di sughero, cravatte gomitoli, pinze da bucato
Ghirlande alternative realizzate on materiali di recupero (Foto da internet trucosvastucias)