IL PENSIERO MEDITERRANEO

Incontri di Culture sulle sponde del mediterraneo – Rivista Culturale online

L’Epifania dell’Uomo

Di Tyna Maria Casalini

Tyna Maria casalini in concerto
Tyna Maria casalini in concerto

Il profilo della nostra esistenza si delinea nella cura verso l’altro, come ci spingono a riflessione le parole di Heidegger

𝘯𝘰𝘪 𝘴𝘪𝘢𝘮𝘰 𝘰𝘳𝘪𝘨𝘪𝘯𝘢𝘳𝘪𝘢𝘮𝘦𝘯𝘵𝘦 𝘤𝘰𝘯 𝘨𝘭𝘪 𝘢𝘭𝘵𝘳𝘪 𝘦 𝘥𝘶𝘯𝘲𝘶𝘦 “𝘷𝘦𝘳𝘴𝘰” 𝘨𝘭𝘪 𝘢𝘭𝘵𝘳𝘪.

Nell’osmosi empatica dell’incontro, fattivamente l’Uomo si arrende al suo umano, come vocazione al suo simbolico fine, sentendosi carnalmente vivo, presente al mondo: esisto in quanto l’altro mi riconosce di esistere e posso percepire il confine di me solo valicandolo attraverso l’altro.

Nel gioco della Vita vige la regola dell’1+1 fa 3, un “desiderio” matematico che di perfetto non ha nulla se non la variabile di quanto può accadere nell’incontro con l’altro, l’inevitabile asimmetria ed il suo conseguente istinto alla perfetta con-fusione delle parti: ci si può rispettare, sfidare, accudire o ferire, in ogni caso, il nostro agire e quello dell’altro (1+1) creerà “il nodo di significati viventi” (𝙼𝚎𝚛𝚕𝚎𝚊𝚞 𝙿𝚘𝚗𝚝𝚢), determinerà una terza essenza della realtà, contribuirà a significare non il mondo, ma l’IO intero.

L’altro è la mia unica possibilità di immersione introspettiva.

La risposta inversa alla mia vita è lì, acquosamente sopita negli occhi dell’altro. 

TM 🦋