IL PENSIERO MEDITERRANEO

Incontri di Culture sulle sponde del mediterraneo – Rivista Culturale online

Una Pianta delle monete? Esiste!

Di Stefania Carofalo

I soldi non crescono sugli alberi…quante volte abbiamo sentito questa frase  e quante volte avremo volentieri adottato un albero con questi frutti!

Esiste la pianta delle monete cinesi, il cui vero nome è Pilea Peperomioides, le sue origini pare che derivino sia dalla catena montuosa dello Yunnan in Cina, sia dall’America latina.

E’ stata introdotta in Europa da un missionario nel 1946, ne consegue anche il nome di pianta del missionario, sappiate però che trattasi sempre della Pilea.

Pianta in vaso su tavolino
Pianta delle monete (foto da pinterest)

Le sue foglie tonde e lucide ricordano le monete e secondo una leggenda: chi semina una moneta nel vaso della Pilea, è ricompensato dalla fortuna.

Sarà per questo che è considerata una pianta dai buoni auspici bella sia da regalare che da ricevere.

Ama gli ambienti caldi e umidi, cucina e bagno sono indicati alle sue esigenze, ma sta benissimo in ogni ambiente purché luminoso ma teme i raggi solari diretti e i termosifoni.

La temperatura che preferisce è compresa tra i 10° e i 30° ed è semplice da gestire perché non ha particolari esigenze.

Ultimamente è considerata al pari di un complemento d’arredo, visto le sue caratteristiche armoniose che ben si adattano con ogni stile della casa.

E’ una pianta cespugliosa che giunge al massimo del suo splendore dopo i cinque anni di vita e sappiate che in primavera dei piccoli fiori sbocceranno ed è facile da propagare: basta prendere un piccolo rametto e metterlo in un vaso con acqua, dopo un po’ di giorni potrete osservare le piccole radici e quando saranno cresciute, nel periodo di luna crescente, potrete piantarle in vaso con la terra.

Raggiunge 60 centimetri d’altezza e le sue foglie 5 centimetri di diametro. Potete trovarla in vivaio a prezzi variabili ma se porta fortuna considerate il suo prezzo un ottimo investimento.