IL PENSIERO MEDITERRANEO

Incontri di Culture sulle sponde del mediterraneo – Rivista Culturale online

“DiDe a Genova”: i marchi storici si fondono con i marchi neonati

4 min read
DiDE a Genova

DiDE a Genova

di Tiziana Leopizzi

Progettazione, fermento, freschezza, creatività, fantasia, professionalità,storia, emozioni, ma anche incontri, conferenze, musica , questo é il DiDe, 5 giorni dedicati al Design. I marchi storici si fondono con i “neonati” e la città con questa nuova edizione entra a buon diritto nell’agenda degli appuntamenti da non perdere, anche per il design.

Ci possiamo togliere la voglia di godere il centro storico di Genova il più grande d’Europa, costellato per l’occasione da totem che ci svelano segreti e nuove visioni. Grande merito quello di aver riscattato le medie e piccole aziende e far notare cosi la loro professionalità.

La Fontanabuona é degnamente rappresentata e spicca la sua vocazione all’arredo e ai suoi componenti, dalle luci con la falegnameria Ratto, alle le sue aziende di mobili. Architetti, artigiani, artisti, imprenditori si sono dati appuntamento qui.

Partiamo da Il Vicolo presente con i suoi tre spazi, uno dedicato al nonno Alf Gaudenzi che i nipoti Martina e Stefano Gagliardi di nome e di fatto, che parteciparono con Piera ad ARTOURO a Shanghai nel 2007, hanno ideato e realizzato in uno dei tre punti nevralgici della galleria. Aperta negli anni settanta da Piera, moglie di Alf, il testimone é poi passato a sua figlia Ambra che ne ha retto magnificamente le sorti e che ora ha la gioia di condividere con i suoi figli. La terza generazione ne ha ulteriormente ampliato il raggio d’azione.

Tutti degni di nota però i partecipanti, che compongono le tante tappe di questo percorso nel centro storico più ampio d’Europa.
Spicca Lino Di Vinci che ha presentato una panoramica del proprio percorso. Attivo tra Parigi e Genova, il suo spazio LifeForms resterà fortunatamente in pianta stabile, lo spazio Marta Rebora, PlexItaly design trasparente. Piazza dei Giustiniani da cui parti l’iniziativa anni fa, è tutt’un fervore, con Spazio Giustiniani appunto, Poliform il cui claim é “Un’esperienza da ricordare” che edita anche una rivista, Marmo Design che presenta un tavolo “pericoloso”, un’orografia di marmo in rilievo, la Galleria Rossetti con la titolare architetto Elisabetta, anima della manifestazione, che letteralmente circonda lo spazio di Bandini Arredamenti. Tutto il centro storico é coinvolto, dal DAD Dipartimento Architettura e Design che con la riforma ha cancellato la mitica parola Facoltà, ricca di storia, all’Unipol, alla Camera di Commercio.

Complimenti vivissimi agli organizzatori che stanno già preparando la prossima edizione e ci vorranno tutti e 5 i giorni per apprezzarla appieno.

Tiziana Leopizzi
Prof. Architetto, Giornalista, Accademico Onorario della Accademia delle Arti del Disegno di Firenze.
http://www.ellequadro.com

Rivista online Il Pensiero Mediterraneo - Redazioni all'estero: Atene - Parigi - America Latina. Redazioni in Italia: Ancona - BAT - Catania - Cuneo - Firenze - Genova - Lecce - Marsala - Milano - Palermo - Roma - Trieste. Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.