7 Marzo 2021

IL PENSIERO MEDITERRANEO

Rivista Culturale online

Le ricadute economiche degli eventi culturali e di spettacolo

Riteniamo di particolare interesse oltre che importante divulgare uno studio, una vera e propria analisi posta in essere dall’Associazione Generale Italiana dello Spettacolo (AGIS) – dalla CONFCOMMERCIO e da CISET evidenzia inequivocabilmente oltre che scientificamente quanto sia importante investire in eventi culturali.

Un evento non rappresenta solo un’occasione di spettacolo e di intrattenimento per il pubblico ma è anche uno strumento con cui generare ricadute economiche positive attraverso la spesa attivata dai visitatori e dagli organizzatori che, a seconda della portata dell’iniziativa e del livello territoriale, può sostenere il tessuto economico locale e, nel caso dei grandi eventi, anche la crescita e lo sviluppo economico di un territorio più
ampio.

Può inoltre favorire l’attrazione di investimenti, la crescita e la promozione socio-culturale, la valorizzazione territoriale e lo sviluppo turistico, la conoscenza e la promozione dell’immagine di un territorio.
Un evento può generare quindi impatti di natura economica, socio-culturale, ambientale, di marketing e politico (riferiti cioè alla consapevolezza e al senso di appartenenza e di orgoglio della comunità).

Il presente rapporto, realizzato da CISET insieme a CONFCOMMERCIO e AGIS, propone quindi innanzi tutto un quadro generale circa i principali impatti prodotti da grandi, medi e piccoli eventi, a partire dai risultati di
precedenti studi condotti dal CISET su eventi di varia natura e dimensione (dalle olimpiadi alle capitali europee della cultura, dalle grandi mostre a festival e rassegne letterarie, teatrali, musicali o legate al folklore locale).

In secondo luogo, il rapporto focalizza l’attenzione sugli eventi legati al mondo della cultura e dello spettacolo attraverso la presentazione di tre casi di studio particolarmente di successo in termini di ricadute che
manifestazioni di questo tipo possono produrre sul territorio ospitante. I tre casi selezionati sono: Notte della Taranta, una serie di concerti all’insegna della taranta – musica popolare salentina – che si tengono ad agosto
in diverse località del Salento per terminare con il concertone finale a Melpignano (Lecce, Puglia); Time in Jazz, festival di musica jazz che si svolge ogni anno ad agosto principalmente nella piccola località di Berchidda (Sassari, Sardegna); Home Festival, una settimana di concerti di musica pop rivolti prevalentemente al pubblico giovane che si tiene ogni anno a Treviso (Veneto) ai primi di settembre.

Per chi volesse leggere il rapporto completo potrà farlo cliccando sul seguente link:

Le ricadute economiche degli eventi culturali e di spettacolo