IL PENSIERO MEDITERRANEO

Incontri di Culture sulle sponde del mediterraneo – Rivista Culturale online

“Barbari non dovete essere” disse Sigismondo Castromediano il 12 ottobre 1868

4 min read
Sigismondo Castromediano

Sigismondo Castromediano

Di Giorgio Mantovano

E disse : ” Barbari, non dovete essere !”

Il 12 ottobre 1868 tutta la prima pagina del “Cittadino leccese” fu dedicata ad un articolo del Duca Sigismondo Castromediano relativo allo scempio che si andava facendo delle rovine di Rudiae. 

Con non poco sdegno, rivolto ai cittadini leccesi, scrisse parole durissime: 

“Nessuno, intanto,  si occupa di interrogarle. E pure nascondono passato e storia, tanto più inaspettati e graditi, quanto più è profonda la notte che ci corse sopra. 

Nessuno, ho detto e ripeto; che anzi quelle tombe tuttodì brutalmente si profanano, e quelle ruine brutalmente si annientano da empie mani ed imperite, distruggendole senza lasciare più orma, e per la meschina avidità di trarre qualche oggetto da vendere per mezzo scudo e comprarne vino”. 

Fu un atto d’accusa rivolto all’intera cittadinanza. 

” A chi di voi, ciò vedendo , o Leccesi, montò sul viso il rossore? Chi di voi, mosso da sdegno o pietà seppe e volle impedire l’oltraggio?, o alzò al meno la voce contro tanto vandalismo? “.

Ed aggiunse: 

” E poi vi dolete d’udirvi chiamati barbari ! 

(…) Più volte ho tentato di richiamare colla voce e colla stampa la vostra attenzione sui miseri avanzi di Rugge vostra; ma voi sordi ! 

Vi ho narrato lo scempio che ne fece un vostro operaio da quarant’anni in qua; ma voi sordi ! 

Vi dissi la sorte lagrimevole d’una parte dei vasi che vi rinvenne; ma voi sordi ! 

Or dunque se oggi mi trovate aspro e duro fuori il consueto, incolpate voi stessi, o Leccesi. 

(….) Barbari, adunque non dovete essere, e né manco menomamente apparire; e ciò otterrete serbando scrupolosi la eredità degli avi, e venerando con sentita religione le reliquie che ci lasciarono”.

Chissà cosa direbbe oggi se passeggiasse nella Villa comunale  di Lecce ed osservasse i busti da troppo tempo deturpati e resi anonimi, perché privi di nome e cognome, di alcuni tra i figli più illustri di questa terra

Rivista online Il Pensiero Mediterraneo - Redazioni all'estero: Atene - Parigi - America Latina. Redazioni in Italia: Ancona - BAT - Catania - Cuneo - Firenze - Genova - Lecce - Marsala - Milano - Palermo - Roma - Trieste. Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.