IL PENSIERO MEDITERRANEO

Incontri di Culture sulle sponde del mediterraneo – Rivista Culturale online

Messaggio per essere felici di Fabrizio Manco

7 min read
Messaggio per essere felici

“ Un giorno te ne renderai conto: che la felicità non hai mai riguardato il tuo lavoro, la tua laurea, il tuo diploma o l’essere in una relazione. La felicità non ha mai riguardato il seguire le orme di tutti quelli venuti prima di te. Non ha mai riguardato l’essere come tutti gli altri. Un giorno te ne accorgerai: ti accorgerai che la felicità ha sempre riguardato la scoperta, la speranza,  l’ascolto del tuo cuore e nel seguirlo dovunque esso decidesse di andare. La felicità ha sempre riguardato l’essere più gentile con te stesso e l’incontrare la persona che ogni giorno stai diventando.  Un giorno, comprenderai che la felicità ha sempre riguardato l’ imparare a vivere con te stesso e che la felicità non può mai essere nelle mani di qualcun altro. Ha sempre riguardato te stesso. Ha sempre riguardato te stesso “…..

Alan Watts ( 1915 – 1973 ).

Queste bellissime parole tradotte in italiano dall’ Inglese, provengono da un discorso di Alan Watts ( 1915 – 1973 ) , studioso di filosofia e pensatore Statunitense, pronunciate molto probabilmente in pubblico. Le ho scelte come introduzione al mio messaggio per essere felici perché mi sembrano molto in sintonia con il mio pensiero sulla felicità. Soprattutto perché le ho scoperte dopo aver scritto io mio pensiero sulla felicità , e ho notato delle incredibili similitudini. È straordinario che menti distanti dal tempo e dallo spazio possano esprimersi con dei punti di contatto. Il tema della felicità è uno dei temo che più ha ossessionato i pensatori, filosofi , poeti e artisti di ogni epoca, tempo e paese. Da Lucio Anneo Seneca fino ad Alan Watts e Kurt Vonnegut  ( 1922 – 2007 ) ,  la felicità non smette di essere al centro dell’interesse antropologico, filosofico, psicologico e psicoanalitico. Non esiste a mio avviso una ricetta perfetta per la felicità, anche perché molto spesso lo stadio della felicità non è altro che il susseguirsi di illusioni. Spesso si confonde l’emozione della Gioia con la  felicità. Ma si cade in errore, perché la gioia è un’ emozione momentanea e passeggera. La felicità invece è uno stato mentale più profondo e duraturo. Molto difficile da raggiungere, soprattutto perché non riguarda il mondo esterno e i beni materiali.

Sono sempre più convinto che la Felicità, quella vera, è uno stato mentale non legato al mondo esterno. Cresciamo con l’idea sbagliata che la felicità sia un qualcosa che si realizzerà in futuro, come ad esempio avere uno stipendio più alto, una casa più bella e un lavoro più sicuro, ma penso che tutto questo sia sbagliato. Per il semplice motivo che la felicità in realtà è sempre intorno a noi. È sempre stata attorno a noi. Penso che la felicità sta in ogni cosa che amiamo fare a prescindere dal risultato come leggere, scrivere, conoscere, viaggiare, dipingere…. È bello sentirsi ricevere complimenti per quello che facciamo, tuttavia però la felicità non può dipendere dalle  approvazioni altrui e quindi da approvazioni esterne. La felicità si prova sempre a prescindere dalla situazione del mondo esterno. Per essere felici dobbiamo soprattutto comprendere che la vera felicità non può dipendere da situazioni esterne come fidanzamenti, matrimoni, promozioni lavorative, per il semplice motivo che queste situazioni sono dei fenomeni esterni; e in quanto fenomeni esterni non possiamo affidargli la felicità.

Un altro modo per essere felici e’ quello di cancellare dalla nostra vita tutte quelle situazioni tossiche che impediscono alla felicità di realizzarsi, come le amicizie tossiche, le relazioni tossiche e tutte quelle situazioni lavorative e sociali non adatte al nostro sviluppo interiore, perché per essere felici e’ fondamentale non avere tossicità attorno. Molta gente ha paura di restare da sola, e pur di avere la compagnia accetta di stare accanto a persone tossiche e sbagliate. Per essere felici dobbiamo mollare tutte quelle situazioni non allineate con il nostro percorso Esistenziale. E soprattutto seguire tutte le cose belle che ci appassionano. Perché la felicità è insita nelle cose belle. Ed ecco perché la felicità non può dipendere dal paragone con gli altri o dal mondo esterno, perché altrimenti non è felicità ma attaccamento al risultato e al mondo esterno: ma la felicità, quella vera, è oltre il risultato esterno .

La felicità sta nel vivere il momento Presente e nel seguire il nostro cuore, nel seguire il nostro percorso e nel seguire il nostro Daimon. Meravigliarsi ogni giorno delle Meraviglie nascoste che ci circondano : questo è il segreto per essere felici. Dove vuoleportarci la nostra guida interiore ? …. che situazioni vuole farci incontrare la nostra voce interiore? ….. soltanto se la seguiamo possiamo essere felici!…..

FABRIZIO MANCO, MARSALA ( TP )….

Nota Biografica:

Fabrizio Manco nasce a Marsala l’antica Lilybeo Romana dove vive e lavora come Operatore Culturale e turistico accompagnando scuole e turisti alla scoperta dei luoghi culturali della città. Crede nell’importanza della Conoscenza senza l’intervento di Ideologie moderne e insegnamenti preconfezionati che danneggiano il Sapere. Partecipa a convegni culturali nei quali interviene in maniera obiettiva sulle questioni più disparate della nostra Epoca. La passione per la scrittura lo ha spinto a collaborare con alcune riviste online tra le quali “ Il pensiero Mediterraneo “, dove scrive argomenti vari che spaziano dalla filosofia alla letteratura fantastica, dalla letteratura moderna alla storia dell’arte fino alla psicologia.


Rivista online Il Pensiero Mediterraneo - Redazioni all'estero: Atene - Parigi - America Latina. Redazioni in Italia: Ancona - BAT - Catania - Cuneo - Firenze - Genova - Lecce - Marsala - Milano - Palermo - Roma - Trieste. Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.