IL PENSIERO MEDITERRANEO

Incontri di Culture sulle sponde del mediterraneo – Rivista Culturale online

Marine un autoritratto: un progetto Pro Loco per il mare di Lecce

Di Gabriella De Judicibus

MARINE UN AUTORITRATTO” è un progetto che vede l’associazione Pro Loco Lecce, capofila di una
cordata con Pro Loco La Rotonda San Cataldo, Pro Loco Torre Chianca Case Simini e Pro Loco Spiaggiabella,
per un Bando regionale riservato alle Pro Loco di Puglia. La nostra proposta progettuale vincitrice del bando,
vuole sperimentare, con la collaborazione ed il patrocinio del Comune di Lecce, un’azione di rigenerazione
urbana e rievocazione della memoria collettiva che lega il capoluogo salentino alle sue marine.

MARINE, un Autoritratto” si basa, infatti, sulla rivitalizzazione dei luoghi attraverso la memoria legata ad
immagini, oggetti, istantanee di vita vissuta che, in forma laboratoriale, interagiscono con le comunità che
vivono o hanno vissuto questi luoghi e con giovani artisti che, in una narrazione fotografica fluida e delicata,
ricostruiscono con installazioni creative, le storie di comunità.

Accanto a ciò, un’applicazione interattiva di videoproiezione a parete renderà possibile all’utente/visitatore di
ri-scoprire, sfogliandolo con un semplice gesto della mano, grazie alla tecnologia del leap motion, l’archivio
digitale del complesso delle memorie condivise dalla comunità.

L’idea del progetto è rappresentare lo start della riqualificazione delle marine di Lecce, attraverso un primo
recupero delle memorie fotografiche tratte dagli album di famiglia, transcodificate in immagini inedite e
metaforiche dalla fantasia creativa di artisti della fotografia, per riavviare la narrazione dei territori attraverso
la partecipazione attiva dei più giovani, gli unici a poter realmente riqualificare socialmente un litorale che
possiede grande valore sia dal punto di vista naturalistico sia dal punto di vista storico e architettonico.

Oltre “lu sule lu mare e lu ientu” insomma, c’è la gente che vive e partecipa attivamente alla grande bellezza
di questi luoghi baciati dal sole, rinfrescati dal vento, bagnati da un mare cristallino e incontaminato.
Martedi’ 19 ottobre 2021 presso l’Open Space di Piazza S.Oronzo, alla presenza del Sindaco di Lecce Carlo
Salvemini, dei Presidenti di tutte le Pro Loco coinvolte e dell’Assessore al Turismo Paolo Foresio,
è stato
presentato in conferenza stampa il palinsesto delle attività progettuali che si sono esplicate fino al 9
Dicembre 2021, data dell’inaugurazione. Dal 23 Dicembre, infatti, è stata operata la restituzione alla comunità
dei più significativi esemplari della memoria delle Marine rinvenuti dai cittadini e delle opere realizzate dai
fotografi impegnati nel progetto, attraverso la organizzazione di una Mostra, allestita nella Galleria di Piazza
Mazzini
, in quanto spazio ideale per una fruizione pubblica ed itinerante di tali contenuti, peraltro al riparo da
eventuali condizioni atmosferiche avverse.

La Mostra ha visto il contributo fattivo degli operatori commerciali
della Galleria, ai quali è stato chiesto di diventare “tutori” della Mostra ed è stato allestito, grazie alla
collaborazione con ARCA SUD, un piccolo “corner” dedicato alla esposizione dei piccoli cimeli familiari sulle
Marine ed al videomapping che ha deliziato grandi e piccini con appuntamenti reiterati durante tutta le
festività natalizie.

Giorgio Di Noto e Nunzia Pallante sono i giovani fotografi artisti che coordinati da Andrea Laudisa hanno
dato vita alle 15 istallazioni in cui il mare di Lecce diventa fantasia felliniana e splendido onirico ricordo.
Andrea Di Tondo e Davide Martella con Mariangela Sammarco hanno ideato e prodotto la magia del
videomapping mentre Francesco Zarcone ha dato vita ai due roll up sulla storia del mitico Porto di Adriano a
San Cataldo di Lecce
ed al manifesto del progetto sociale più celebre e maggiormente legato al mare
promosso da Pro Loco Lecce: il progetto Delfino per la balneazione facile e gratuita dei disabili con l’ausilio
della sedia JOB e dei volontari dell’USSM del Tribunale dei Minori di Lecce.

Dopo il 6 Gennaio, la mostra-evento sarà collocata in una accogliente sala della Masseria di Rauccio, gestita
dal WWF Salento, grazie alla collaborazione tra il presidente Vittorio De Vitis e la sottoscritta in qualità di
presidente di Pro Loco Lecce. Comincerà così il tour della memoria che vedrà l’apporto di volta in volta delle
singole marine e delle relative pro loco che potranno implementare l’archivio fotografico e organizzare eventi
collaterali necessari a promuovere il territorio e le sue bellezze.


INFO: www.prolocolecce.it