17 Gennaio 2021

IL PENSIERO MEDITERRANEO

Rivista Culturale online

Un graditissimo dono natalizio: un libro di gran pregio

Di Pompeo Maritati

Siamo oramai a ridosso delle festività natalizie e per quanto si stiano ponendo in essere tutte le accortezze e prudenze atte a prevenire eventuali contagi di Covid19, non ho potuto fare a meno di andare a trovare, anche se per soli pochi minuti, mantenendo le distanze e la mascherina, il mio caro Amico il Prof. Maurizio Nocera che, imprevedibilmente, mi ha fatto dono di un meraviglioso libro da lui magistralmente curato.

Dal libro sono state stampate solo ed esclusivamente 160 copie, “un libro di gran pregio” dal titolo “Mario Scognamiglio e le riviste “L’ESOPO” 1979-2012 “ALMANACCO DEL BIBLIOFILO” 1990-2012 con gli scritti di Umberto Eco, Mario Scognamiglio, Gianni Cervetti, Gianfranco Dioguardi, Oliviero Diliberto, Cesare Fabozzi, Matteo Collura, Luigi Marino, Massimo Gatta.

Un libro di grande formato, curato in tutti i suoi particolari. Piacevole, maneggevole, che t’invita a sfogliare le sue morbide pagine. Ti vien voglia di accarezzarlo. C’è poco da fare, ancora oggi nell’era del digitale, della globalizzazione, un buon libro stampato che riesce ancora ad emanare quegli inconfondibili e indimenticabili odori della tradizionale tipografia di un tempo, ti emoziona.

Ricordo con affettuosa nostalgia quanto affermò il mio Maestro di Quinta Elementare, soprattutto Maestro di vita, il Prof. Attilio Piccinno: “ricordate che la Cultura la si può apprendere anche se scritta sulla carta da pesce, l’importante è avere il desiderio di abbracciarla“.

E’ vero, la Cultura non ha dei contenitori prediletti ma è anche vero che se portata in giro per il mondo in un bel libro ben curato, diventa più gradevole.

Un libro questo che oltre alla sua magnificenza tipografica è portatore di numerosi scritti di altrettanti personaggi tra i più importanti della Cultura italiana, tra cui anche uno di Maurizio Nocera.

Oggi con questo dono, come si suol dire, ho fatto festa e festa sarà sino a quando non avrò letto l’ultima pagina.

Grazie Maurizio

Separatore di testo