IL PENSIERO MEDITERRANEO

Rivista Culturale online

Il trasferimento del Liceo Classico “Palmieri” di Lecce

di Giorgio Mantovano

L’ANNUARIO 1959-1960 del Liceo classico “G. Palmieridi Lecce indicava, nella premessa a firma del Preside, Prof. Aldo Vallone, un momento particolare nella vita del Liceo: il trasferimento dalla vecchia e gloriosa sede di Piazzetta Carducci all’attuale (in foto).

L’attuale Liceo Classico Palmieri sito in Viale dell’Università, 12


L’insigne Prof. Vallone scriveva:
Sono particolarmente lieto che negli anni della mia Presidenza, col sensibile e tempestivo apporto della Amministrazione Comunale, si sia potuto realizzare, in modi nuovi, un remoto desiderio di tutta la nobilissima città di Lecce, direttamente interessata alla sorte del suo massimo Istituto di cultura classica.  
Non c’è dubbio che il trasferimento di sede, reso indispensabile dal gran numero e sempre in aumento di studenti frequentanti e dalle necessità della vita moderna, lascia in coloro che, in un modo o nell’altro, vivono la vita della scuola, un indefinibile senso di nostalgia e rimpianto; ma valga il proposito in tutti, docenti e discenti, di riempire le nuove aule di sapere e virtù, quali sono stati ereditati dai maestri del passato con l’impegno di trasmetterli alle nuove generazioni.

Abbia, allora, questo ANNUARIO felice cammino, come lo ha avuto il precedente per consenso di autorità e stampa, e dica ai vecchi e nuovi amici che qui nulla di bene si muta, ma a tutto il perfettibile si aspira.

Il Prof. Giovanni Papuli nel saggio “Altri cenni storici sul Liceo Ginnasio ‘G. Palmieri’. Le sedi dell’Istituto”, pubblicato nel medesimo ANNUARIO, ha ricordato che l’odierno Liceo ebbe come prima sede, nella città di Lecce, l’edificio adibito fin dal 1807 a Palazzo di Giustizia in via Francesco Rubichi. 
In quel palazzo, fatto erigere dai Padri Gesuiti, venne ospitato, a partire dal 1583, il Collegium Lupiense o Collegio del Gesù, il primo in Puglia ed il più grande in tutto il napoletano dopo quello della capitale. L’inaugurazione del primo anno scolastico avvenne il 25 settembre del 1583, fra la gioia indescrivibile della città festante.